Prof Portinaro e la Neuro Ortopedia

Neuro Ortopedia: Che cos’è?

La Neuro Ortopedia è una specializzazione clinica innovativa che combina neurologia e ortopedia.

La neurologia è infatti più vicina alla chirurgia ortopedica rispetto alla maggior parte delle altre specialità.

La neuro ortopedia è coinvolta nei disturbi muscoloscheletrici che causano lesioni al sistema nervoso centrale e periferico.

Questi disturbi possono interessare sia i bambini che gli adulti (ictus, trauma cranico, …).

Per quanto riguarda i bambini, tutti i disturbi neurologici – come paralisi cerebrale, spina bifida, sindrome di Rett, malattia di Charcot-Marie-Tooth – portano a complicazioni nel campo ortopedico come anomalie del sistema locomotore, complicanze articolari e problemi agli arti.

Un approccio multidisciplinare a queste condizioni è essenziale per un esito positivo. Dobbiamo soddisfare le esigenze dei bambini con un atteggiamento a 360 gradi che deve coinvolgere tutte le diverse specializzazioni cliniche dalla chirurgia alla fisioterapia e dalla gastroenterologia all’odontoiatria.

L’obiettivo dell’approccio del professor Portinaro, che ha introdotto presso lo Humanitas Research Hospital di Milano, è quello di trattare le lesioni che colpiscono i sistemi nervosi e tutti i danni conseguenti con un approccio innovativo e multidisciplinare.

Invece di adottare strategie per allungare i tendini retratti a causa della spasticità, preferiamo affrontare il problema attraverso la ricerca sulla genomica e la proteomica dei tendini. Osserviamo come le proteine ​​sono prodotte in modo errato a livello del DNA e cerchiamo di scoprire quali sono le proteine ​​che determinano effettivamente questa maggiore rigidità dei tendini.

Negli ultimi anni, l’Unità Ortopedica Pediatrica e Neuro-ortopedica dell’Humanitas Research Hospital (Milano, Italia), diretta dal Professor Portinaro, ha acquisito un know-how all’avanguardia in questo campo.

Tecnologie all’avanguardia, come le procedure guidate da immagini in sala operatoria, sono anche fondamentali per affrontare questi problemi in modo innovativo e di successo.

Il Prof. Portinaro, nella sua attività di ricerca, ha sempre dato molta importanza all’analisi computerizzata del cammino, attraverso ad esempio la Gait Analysis. Si tratta di un’analisi digitalizzata del cammino che può misurare la potenza, la gamma di movimento, il momento della forza e il lavoro meccanico eseguito da tutte le articolazioni degli arti inferiori come le articolazioni dell’anca e del ginocchio, durante il cammino.

L’analisi del cammino combinata con gli studi sulle proteine ​​può offrire nuovi modi per affrontare la ricostruzione del sistema muscolo-scheletrico. In questo modo, è possibile consentire al bambino di riacquistare il massimo potenziale che può raggiungere, entro i limiti della sua condizione.

Con questo nuovo approccio, è possibile aiutare un bambino a camminare di nuovo o migliorare significativamente l’andatura.

L’innovazione tecnologica sta cambiando radicalmente le procedure chirurgiche e l’età media dei giovani pazienti sottoposti a intervento chirurgico.

Il Prof. Portinaro promuove la chirurgia mininvasiva e precoce. I bambini possono subire un intervento chirurgico all’età di 5 o 6 anni, a differenza del passato. Questo approccio aiuta a migliorare i risultati e il recupero dall’intervento è più rapido e meno complicato.

La chirurgia precoce, in un approccio neuro-ortopedico, può offrire la possibilità di sfruttare i processi di correzione biologica e le potenzialità di crescita delle articolazioni dei piccoli pazienti.

Ma è fondamentale adottare questa strategia in età pre-puberale quando il potenziale di crescita è maggiore. Quindi è importante intervenire il prima possibile e possibilmente entro gli 8 anni.

La ricerca continua è la chiave di questo approccio. Ecco perché anche Fondazione Ariel – un’organizzazione no profit fondata dal Prof. Portinaro per sostenere le famiglie con bambini affetti da disabilità neuromotorie – svolge un ruolo essenziale nel trovare un nuovo modo di aiutare i bambini affetti da problemi di neuro ortopedia.

 

In caso di dubbi è sempre possibile fissare un appuntamento con il prof. Portinaro o chiedere il suo parere medico online.

Prof Nicola Portinaro
Il Professor Portinaro è un chirurgo ortopedico pediatrico tra i massimi esperti, in particolare, per la cura di problemi ortopedici di anche, piedi, ginocchia e per tutte le patologie neuro ortopediche.   È responsabile dell’Unità Operativa di Ortopedia Pediatrica e Neuroortopedia dell’Humanitas Research Hospital e professore di Ortopedia e Traumatologia presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Milano.

Cerca

+